MINI RACCONTI

di Andrea Mucciolo

amore con la a minuscola

“Eddai, amore, non fare così, abbiamo quasi finito”, sussurrò Morena a Marco, il quale, sofferente e agonizzante, se la guardava mentre lei, con il suo bel viso, i suoi occhi pieni d’amore, gli accarezzava dolcemente la fronte.
“Lo sai che ti amo, vero?”, mormorò delicatamente Morena.
Marco cacciò un urlo che soltanto chi è allo spasimo può lanciar fuori dalle sue viscere. Tentò di alzarsi, ma Morena lo trattenne sdraiato.
“Marco, amore, abbiamo finito, è per il tuo bene, vedrai che dopo saremo più felici entrambi. Su, ancora una volta, ce la fai se te lo chiede la tua dolce Morena?”, pronunciò lei con un sorriso che avrebbe sciolto un iceberg. Un sorriso da bambina, tenero ma eccitante al tempo stesso.
“Sì, certo amore”, sibilò appena Marco.

Mentre gli era sopra, Morena versò l’ultima colata di cera bollente sul torace del suo uomo. Marco tirò fuori un ultimo, tormentato, oramai moribondo urlo e venne.

Andrea Mucciolo

Torna a Mini Racconti

Invia un commento ad Andrea Mucciolo